Spiaggia di Marina di Campo

marina di campo

Il turismo a Marina di Campo

Marina di Campo è la spiaggia più grande dell'isola d'Elba, con il suo chilometro e mezzo di bellezza marina ogni anno popolata da migliaia di turisti, che qui vogliono trascorrere le loro vacanze estive. È adatta sia a famiglie che a gruppi di giovani, che popolano l'arenile specialmente nei mesi di luglio e agosto. Marina di Campo fa parte del comune di Campo dell'Elba dominata da una torre di avvistamento alta circa 25 metri che risale al XI secolo e oggi sede degli uffici della Marina Militare. Questa parte dell'isola è stata costruita di recente, ma riserva tutti quei servizi che i turisti cercano in una spiaggia. Diversi sono gli stabilimenti sulla spiaggia di Marina di Campo dove affittare sdraio o ombrelloni oppure bere un drink al bar, ma ci sono anche ampie zone libere. La bellezza di questa spiaggia è tutta nella sua sabbia bianchissima, che luccica sotto i raggi del sole, e che caratterizza la deliziosa insenatura del golfo. Il suo brillare è dovuto a infiniti frammenti di granito, un materiale che su questa parte dell'isola veniva estratto in quantità. Se si divide immaginariamente la spiaggia in 2, sulla destra i fondali sono bassi, tanto che si può camminare avendo il livello dell'acqua sempre poco al di sopra delle ginocchia per decine di metri. È quella la parte preferita dalle famiglie con bambini piccoli, che qui si ritrovano in una sorta di piscina naturale, con acque relativamente tiepide. I giovani, invece, ne approfittano per giocare a racchettoni, a pallavolo o per abbronzarsi lambiti dalle acque basse. La spiaggia è anche fornita di ristoranti e locali dove fermarsi a mangiare con una vista spettacolare sulla costa, che alle spalle della spiaggia di Marina di Campo è ricoperta da una lussureggiante macchia mediterranea con l' attigua pineta. La stessa pineta è attrezzata con giochi per i bambini ed è ideale per una passeggiata tra il fresco degli alberi nei cocenti pomeriggi estivi. La pineta poco distante dall'arenile è presente qui da secoli, e i suoi alberi rivestono quindi un'importanza storica per il luogo.

Sport e svago a Marina di Campo

Sulla parte sinistra della spiaggia di Marina di Campo, al contrario, i fondali sono più profondi e si prestano per interessantissime immersioni. Gli appassionati di diving e snorkeling qui trovano il luogo ideale per le loro escursioni sottomarine. Per chi vuole ammirare una particolarità dei fondali di Marina di Campo, di può immergere nei pressi dello Scoglio della Triglia, dove si trova una suggestiva statua della Madonna a cui molti si avvicinano per rendere omaggio. Per chi ama gli sport acquatici, può anche noleggiare i wind surf sfruttando il vento di scirocco tipico di questa zona dell'isola, o le canoe. Il consiglio è quello di fare un giro panoramico anche con un pedalò, spingendosi fino alle spiagge vicine Capo Fonza e Galenzana, che hanno fondali rispettivamente di sassi e sabbia. Non lontano si trova anche un porticciolo che non disturba i bagnanti e che è utile all'attracco di imbarcazioni da diporto anche dei turisti che ne fanno richiesta. È qui che si riuniscono anche i vecchi pescatori, sfruttano l'abbondanza della fauna acquatica. Il mare della spiaggia di Marina di Campo è cristallino alla riva e più a largo assume colorazioni che vanno dal turchese al verde smeraldo, specie nei giorni di maestrale. L'acqua è pulita e la spiaggia risulta molto curata, nonostante sia la più grande dell'isola e anche la più frequentata. Marina di Campo offre anche il divertimento nei diversi locali che si popolano ogni sera d'estate specialmente per i giovani. Sarà gradevole anche passeggiare a pochi passi dal bagnasciuga oppure avventurarsi tra le vie strette e le piazzette del borgo.

Come arrivare alla spiaggia di Marina di Campo

La spiaggia di Marina di Campo è ben segnalata e, per raggiungerla, bisogna seguire la strada provinciale 30 o prendere in direzione del mare una delle traverse di Viale degli Etruschi. Ci sono dei parcheggi a pagamento molto ampi anche nella zona de La Foce mentre, se si proviene da Portoferraio, bisogna seguire le indicazioni per Procchio.